JIIA.it

Journal of Intercultural and Interdisciplinary Archaeology

Lingue e culture del Mediterraneo antico

1


Indice degli Abstracts:
1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11|12|13|




Maria Ida P. Gulletta


TITOLO: "Immagini di un'isola in strategie di guerra (V-III a.C.): la Sicilia fra rappresentazione storica e 'realtà' cartografica."

La comunicazione nasce in margine ad una rilettura delle principali fonti a noi giunte sulla Sicilia greca, che ha permesso di enucleare una serie di categorie paesistiche più articolate rispetto a quelle già trattate nelle fondamentali raccolte di Columba, Tropea, Holm, Pace, Manni e Prontera.
La schedatura, attraverso la quale è stata coordinata la documentazione, ha fornito elementi validi per un approfondimento di dati, che sembrano suggerire uno sfondo (di topoi o di realtà geografiche o antropizzate) interattivo con certi episodi della storia dell'isola, cos“ come ricostruiti o interpretati dalle fonti: § 1. Anemologia; § 2. Astrologia; § 3. Cartografia; § 4. Coste; § 5. Denominazione; § 6. Idrografia; § 7. Lottizzazione; § 8. Orientamento; § 9. Orografia; § 10. Paesaggio; § 11. Produttività Ambientale; § 12. Rappresentazione; § 13. Rotte e Navigazione; § 14. Stretto; § 15. Viabilità Marittima, Porti e Approdi; § 16. Viabilità Fluviale; § 17. Viabilità Terrestre; § 18. Vulcanologia e terremoti.
Verranno qui presentati i risultati di un'analisi relativa al punto § 12 (con inevitabili ricadute sul punto § 3): nelle dinamiche militari che segnano la storia della Sicilia greca quali elementi - connotanti la particolare natura geografica e strategica dell'isola - emergono dalle rappresentazioni confluite negli storici di guerra? La forma, l'ubicazione, i ruoli molteplici assunti dal mare, co-interprete e protagonista di molti atti nella sua vicenda, come vennero percepiti ogni qualvolta la Sicilia fu rivissuta quale centro, diretto o indiretto, di scelte militari? Attraverso esempi significativi, peraltro singolarmente noti, si tenterà di verificare l'esistenza di un rapporto fra la rappresentazione di scelte militari e certe 'immagini' dell'isola, così com'essa emerge sino alla svolta geo-politica su Roma: una Sicilia 'percepita' nei momenti della guerra, dalle prime nozioni al nascere della cartografia, con ogni cautela dovuta in merito all'innalzamento cronologico del concetto e al discusso rapporto fra pinakes geographikoi ed ars militaris nel mondo antico.

1

Pubblicazione periodica telematica registrata presso il Tribunale di Frosinone con il n.303/2003 | Testata associata all'USPI | Informazioni sulla rivista | Informazioni sul copyright | Trattamento dei dati personali | Note per gli autori | Contact |