JIIA.it

Journal of Intercultural and Interdisciplinary Archaeology

Lingue e culture del Mediterraneo antico

1


Indice degli Abstracts:
1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11|12|13|




Monica De Cesare


TITOLO: "Ceramiche figurate e mercenariato in Sicilia."

Lo studio presentato costituisce un approfondimento ed ampliamento degli spunti e delle riflessioni esposte nelle precedenti Giornate di Studi sull'Area Elima, limitatamente alle ceramiche figurate entelline.
L'apertura di alcune aree della Sicilia verso prodotti campani o di tradizione e "gusto" campano almeno a partire dal V sec. a.C. deve adesso valutarsi non più solo in termini di circolazione di merci ed artigiani, ma anche alla luce delle presenze mercenarie in Sicilia (così, per il V sec. a.C. J. De La Genière 1999), elemento di stimolo a quelle "dinamiche acculturative", seppur di limitate proporzioni, che hanno consentito nel IV sec. a.C. contatti, scambi ed assimilazioni tra la produzione figurata siceliota e quella campana.
Nuova luce gettano al riguardo oltre ai già indagati rinvenimenti nella Sicilia "indigena" occidentale, alcune ceramiche di IV sec. a.C. conservate al Museo Regionale di Agrigento che ripropongono il problema del contesto d'uso e della "committenza" di tali oggetti (Greco, mercenario campano o altro?) in una comunità come quella agrigentina, sicuramente composita in questo periodo.







1

Pubblicazione periodica telematica registrata presso il Tribunale di Frosinone con il n.303/2003 | Testata associata all'USPI | Informazioni sulla rivista | Informazioni sul copyright | Trattamento dei dati personali | Note per gli autori | Contact |