JIIA.it

Journal of Intercultural and Interdisciplinary Archaeology

Note di redazione

1


Manuale di redazione

A) Formato dei documenti
Usare esclusivamente il formato "normale" o plain text (.txt). Non usare formattazione, corpi diversi per i titoli, grassetto. Non usare mai il carattere sottolineato. Per brevi citazioni usare il corsivo o le virgolette.
I documenti, se privi di immagini a corredo, possono essere inviati (previo avviso) via e-mail in redazione come allegati (attachment) in formato .txt. Sono esclusi: l'inserimento dei testi nel corpo dei messaggi e-mail, il formato .html ed il formato .pdf.
L'esclusione dei suddetti formati in questa fase è dovuta alla sola necessità di facilitare l'impaginazione della rivista.

B) Formato delle immagini
Le immagini, preferibilmente ad alta risoluzione, dovranno essere in formato .tiff. I riferimenti alle immagini, nel corpo dell'articolo, andranno indicati entro parentesi tonde con numero crescente, ad esempio (fig.1).
I testi, comprensivi di immagini, dovranno essere inviati in redazione esclusivamente su CD-R.
Il CD-R contenente il testo dell'articolo, il file di note, il file di bibliografia, le immagini, ed eventuali abstract, nonchè il file contenente una bio-bibliografia dell'autore, dovrà essere inviato, entro custodia rigida, alla Redazione fisica della testata, al seguente indirizzo:

Dott.ssa D'Ascoli Antonella
Via Giacomo Leopardi n.56
80044 - OTTAVIANO (Napoli).
ITALY

C) Dimensione degli articoli e abstract
La dimensione degli articoli non è soggetta ad alcuna limitazione. Da parte degli autori sarebbe opportuno fornire anche un abstract dell'articolo in varie lingue, almeno inglese e tedesco.

D) Note al testo
Le note, corrispondenti al testo, numerate in ordine crescente, ad esempio: (1), (2) ecc., dovranno essere scritte in un file di testo separato, o in coda all'articolo.

E) Bibliografia
La bibliografia corrispondente al testo dovrà essere scritta in un file di testo separato o in coda all'articolo, ed ordinata alfabeticamente.

F) Ortografia
Nel testo i segni di interpunzione sono uniti alla parola che precede e separati da uno spazio dalla parola che segue, questo vale anche per il punto di abbreviazione.
Le parentesi e le virgolette sono unite al testo che racchiudono e separate da uno spazio dal testo circostante. Il segno di interpunzione segue di norma la chiusura della parentesi o delle virgolette. A differenza delle parentesi, trattini che separano gli incisi hanno lo spazio prima e dopo e non sono attaccati alle parole che racchiudono.

1

Pubblicazione periodica telematica registrata presso il Tribunale di Frosinone con il n.303/2003 | Testata associata all'USPI | Informazioni sulla rivista | Informazioni sul copyright | Trattamento dei dati personali | Note per gli autori | Contact |